fbpx
Tutto sul mercato e-commerce dell'India
06/19/2019
Informazioni attuali, migliori siti Web 5 e consigli 6 sull'e-commerce in Corea
06/20/2019

Dimensioni del mercato

Il Giappone è la terza entità economica al mondo con una popolazione di 127 milioni. Il Giappone ha un ambiente di base unico, che lo rende un terreno fertile per il commercio elettronico transfrontaliero. Hanno l'abitudine di fare acquisti online con una spesa online media di $ 1,164. Il mercato e-commerce giapponese dovrebbe valere oltre 113 miliardi di dollari da parte di 2022, secondo i dati.

Internet giapponese inizia presto e il numero di utenti Internet è al quinto posto nel mondo. La penetrazione di Internet è 94%. E per fornire un quadro più chiaro dei mercati di e-commerce giapponesi, l'utilizzo di Internet può essere suddiviso in diverse fasce di età: 96% di 16-24 di anni, 96% di 25-34 di anni e 98% di 35-44 di anni ogni giorno. Le generazioni più anziane accedono anche regolarmente con 45-54 anni con 94% e quelle su 55 che mostrano il tasso di penetrazione giornaliera 95%.

Caratteristica del cliente

● valutare la qualità del prodotto

I consumatori giapponesi tengono molto alla qualità dei prodotti e anche alcuni dettagli sui prodotti, inclusi imballaggi, etichette e persino credenziali di acquisto.

● elevato tasso di riacquisto

Una volta che i consumatori giapponesi avranno approvato un marchio, avranno una grande dipendenza da questo marchio, quindi il tasso di riacquisto sarà elevato.

● basso tasso di rendimento

Perché i giapponesi hanno elevati requisiti di qualità, nonché la forma di visualizzazione e l'effetto dei prodotti nel processo di acquisto. Quindi, una volta selezionato, un prodotto viene restituito raramente.

● alto tasso di ritenzione

Dopo aver acquistato i prodotti, se sono soddisfatti della merce, effettueranno una vera valutazione dei prodotti. Ciò può essere dovuto al rigoroso atteggiamento lavorativo dei giapponesi.

● picco delle vendite causato dal tempo bonus

Ogni anno in Giappone, i bonus saranno pagati a luglio e dicembre, il cui importo non è inferiore a tre mesi di stipendio, quindi luglio e dicembre sono i mesi di punta dello shopping. La celebrazione del negozio di luglio di Amazon, così come le festività natalizie di dicembre - Natale, Black Friday e Cyber ​​Monday - coincidono con questo stato del mercato.

● miglior tempo per lo shopping per i consumatori giapponesi

Mezzogiorno: 12: 00-13: 00, notte: 20: 00-24: 00 sarà relativamente concentrato. Secondo le condizioni nazionali giapponesi, i consumatori giapponesi fanno raramente acquisti nell'orario di lavoro, invece scelgono di fare acquisti dopo il lavoro comunemente.

Categoria di vendita calda

● giocattoli, hobby e prodotti fai-da-te

Giocattoli, hobby e categorie fai-da-te sono le categorie di e-commerce più popolari del Giappone. La maggior parte dei prodotti elencati dai venditori di e-commerce sono principalmente prodotti legati all'animazione e ai personaggi di gioco, con sottocategorie popolari tra cui cartoleria, portafortuna e videogiochi.

● mobili ed elettrodomestici

La seconda categoria più popolare nel mercato dell'e-commerce giapponese è quella dei mobili e degli elettrodomestici, con l'arredamento della casa e i prodotti della cucina che rappresentano la più grande sottocategoria.

● cibo e cura della persona

Mentre la maggior parte dei consumatori acquista ancora generi alimentari, in particolare cibi freschi, nei negozi fisici, fare acquisti online di snack e prelibatezze straniere è principalmente dovuto alla comodità dello shopping online e alcuni prodotti stranieri non possono essere acquistati in Giappone. Inoltre, la domanda di prodotti per la salute dagli Stati Uniti e prodotti per la cura della pelle dalla Francia è particolarmente elevata in Giappone.

● prodotti elettronici e multimediali

Mentre i consumatori preferiscono provare l'elettronica nei negozi prima di acquistarli, controllano anche le recensioni dei prodotti e i prezzi sui siti di e-commerce.

● prodotti di moda

Abbigliamento e accessori moda stanno crescendo in Giappone, come in altri mercati in tutto il mondo. Di solito è la categoria più quotata e sottocategoria su piattaforme di e-commerce.

"M-Commercio"

Un trend di acquisto online che non può essere ignorato è il rapido aumento di "M-Commerce" - transazioni di e-commerce mobile. Quasi il 60% di tutte le transazioni online avviene su piattaforme mobili. Le piattaforme di e-commerce popolari come Amazon Japan, Rakuten e Zozo hanno applicazioni prontamente disponibili per facilitare la configurazione del commercio mobile.

Epiattaforme di commercio

Esistono quattro diverse categorie di piattaforme di e-commerce in Giappone in cui le aziende possono vendere i loro prodotti online: mercati di e-commerce, mercati specifici dell'abbigliamento, app di mercato gratuite e piattaforme di prodotti fatti a mano.

1.E-commerce Marketplaces

In questa categoria rientrano le piattaforme di e-commerce più popolari come Amazon Japan, Rakuten e Lohaco (Yahoo! Shopping Japan), che rappresentano quasi lo 50% delle vendite di e-commerce in Giappone. Storicamente, Rakuten è stato il chiaro leader, ma negli ultimi anni Amazon Japan ha aumentato la sua presenza sul mercato investendo nella propria rete di centri di distribuzione. Lo scorso anno è stato annunciato che il sito Web Amazon Japan accetterà le carte UnionPay per attirare più clienti dal mercato cinese d'oltremare. Rakuten rimane competitivo ma Yahoo! Shopping in Giappone ha perso quote di mercato permettendo ad Amazon Japan di continuare la sua crescita costante.

2. Mercati specifici dell'abbigliamento

Il Giappone ha diverse piattaforme uniche dedicate alla vendita di prodotti di abbigliamento e talvolta gioielli. Nell'industria dell'abbigliamento, la quota delle vendite e-commerce è pari a 10.93% in 2016 e questo numero è in costante aumento. Tra i principali mercati online di abbigliamento figurano Zozotown e Uniqlo. Zozotown detiene il primo posto per i negozi online di abbigliamento in Giappone con una capitalizzazione di mercato pari a $ 9.1 miliardi.

3. App di mercato gratuite

In 2017, i rapporti METI hanno sottolineato la rapida crescita dei siti di aste nette in cui il valore delle applicazioni del mercato libero è stato pari a 483.5 miliardi di yen, con un aumento di 58.4% rispetto a 2016. È probabile che questa drastica scalata continui, rendendo le app di libero mercato uno dei mercati più redditizi del Giappone. Una delle principali piattaforme di e-commerce del libero mercato è Mercari, soprannominato il primo unicorno giapponese, che è stato valutato come 109 miliardi di yen in 2016.

4. Piattaforme di prodotti fatti a mano

Ci sono circa le principali piattaforme 40 nel mercato artigianale in Giappone. Questo mercato è raddoppiato in 2014 da 3.5 miliardi a 7.8 miliardi di yen, il che indica un potenziale significativo per un'ulteriore crescita.

Una delle principali piattaforme di e-commerce per prodotti fatti a mano è Creema. Dalla sua fondazione in 2010, Creema ora ospita oltre 60,000 creatori registrati, elencando oltre 2.4 milioni di oggetti fatti a mano. Il mercato artigianale online ha realizzato uno sviluppo incredibile in Giappone, indicando l'interesse dei consumatori per prodotti convenienti ma unici e di alta qualità.

Le migliori piattaforme di e-commerce 5

Top 1 Rakuten

Rakuten Ichiba è ancora la piattaforma di e-commerce più popolare in Giappone con oltre 227 milioni di prodotti. Quasi tutti i prodotti sono disponibili sulla piattaforma. La piattaforma Rakuten ha un gran numero di immagini di prodotti, promozioni molto scontate e programmi di punti per incoraggiare i consumatori ad acquistare più prodotti.

L'e-commerce non è tutto ciò che fanno. Con oltre 70 imprese commerciali, hanno anche una partecipazione in contenuti digitali, comunicazioni, FinTech e molto altro ancora. Ospitano la più grande banca online del Giappone e la società di carte di credito numero uno nel paese. Sono senza dubbio una forza da non sottovalutare su scala globale, che operano nei paesi 29 e raccolgono 7.5 miliardi di € in 2017.

Sforzi anti-contraffazione di Rakuten: In 2007, Rakuten ha lanciato un programma chiamato Rakuten "Quality Assurance" Shopping Service che ha collaborato con i marchi per garantire l'autenticità dei prodotti elencati sulla loro piattaforma. Lavorano con oltre 1,100 marchi in Giappone per tenere a bada i contraffattori.

Top 2 Amazon Japan

Il Giappone è recentemente salito come il secondo più grande mercato estero per Amazon, con la Germania che occupa la seconda posizione. Amazon Japan ha visto un'enorme crescita della popolarità regionale negli ultimi anni. Amazon Japan ha la stessa interfaccia di altre piattaforme Amazon, ma in giapponese, inglese e cinese semplificato. Attualmente, Amazon Japan ha oltre 200 milioni di prodotti sul suo sito web.

Sono anche il rivenditore internazionale di maggior successo nella nazione diventando la prima azienda straniera a superare 1 trilioni di yen giapponesi, il che si traduce in quasi 8 miliardi di euro. Hanno investito molto nella creazione di una rete di distribuzione locale nel paese, semplificando l'accessibilità dei loro venditori alla vendita al dettaglio online. In 2017, sono riusciti a raccogliere oltre € 11 milioni di entrate.

Sforzi anti-contraffazione di Amazon: sebbene rispettino solo la vendita di beni autentici, dichiarano anche sul loro sito Web: "È responsabilità di ogni venditore e fornitore procurarsi, vendere e soddisfare solo prodotti autentici". Se scoprono che un articolo viola il loro standard, lo rettificheranno rimuovendo e chiudendo l'account.

Top 3 Yahoo Japan Shopping

Sebbene la piattaforma di eCommerce di Yahoo Japan sia scesa del 5% nelle sue entrate rispetto a 2017, ha comunque ottenuto un enorme profitto di € 491 milioni, posizionandoli come uno dei mercati online più popolari in Giappone.

Sforzi anti-contraffazione di Yahoo Japan: Sul loro sito Web, dichiarano di aver implementato "misure di controllo e miglioramenti del sistema" per proteggere meglio i propri clienti, nonché adottare misure per preservare i diritti di proprietà intellettuale dei titolari dei diritti. Hanno collaborato con un numero di terze parti per combattere attivamente gli elenchi di prodotti contraffatti, ma la consapevolezza dovrebbe essere mantenuta.

Top 4 Kakaku.com

A differenza dei nostri tre precedenti elenchi, il prossimo sito di eCommerce nell'elenco ha un approccio piuttosto diverso ai servizi di shopping online. Kakaku è un sito di aggregazione di prezzi giapponese ed è pubblicizzato come il "re del confronto dei prezzi". A differenza di un mercato online tradizionale, Kakaku offre agli acquirenti un confronto dettagliato dei prezzi in modo che possano facilmente trovare le migliori offerte. Una volta che un acquirente trova il suo articolo preferito, viene quindi reindirizzato al negozio online dove può direttamente dall'oggetto. Fondata in 1997, ha avuto un ritmo costante di crescita negli ultimi due decenni. Le loro entrate fino a marzo 2018 sono quotate a € 371.5 milioni.

Kakaku: attività anti-contraffazione: non si può dire molto dei loro sforzi anti-contraffazione, in quanto sul loro sito web non è presente alcuna politica nota. Tieni presente che sono ancora responsabili per le inserzioni contraffatte perché il marchio viene utilizzato sul loro sito Web nel corso degli scambi.

Top 5 Zozotown

Concentrandosi esclusivamente sull'abbigliamento, Zozotown si insinua al primo posto nelle piattaforme di eCommerce più popolari del Giappone, con una capitalizzazione di mercato di poco inferiore a € 8 miliardi. Fondata a Tokyo in 2004, Zozotown è diventata il più grande rivenditore di moda online del Giappone, superando il concorrente Uniqlo.

Sforzi anti-contraffazione di Zozotown: esaminando alcune bacheche di messaggi, sembra che alcuni acquirenti abbiano già riscontrato falsi su Zozotown, ma il loro sito Web non sembra dichiarare nulla riguardo a potenziali problemi di contraffazione.

Metodo di pagamento

Non esistono importanti piattaforme di pagamento di terze parti in Giappone, dove i trasferimenti bancari diretti e i pagamenti con carta di credito sono comuni. Ma i consumatori preferiscono utilizzare contanti e carte di credito nei negozi. D'altro canto, anche i pagamenti mobili e i pagamenti con portafoglio elettronico sono in aumento. Oltre alle carte di credito, preferiscono pagare in contanti alla consegna quando fanno acquisti online.

logistica

Il Giappone è un paese insulare e la sua velocità di distribuzione e qualità sono molto stabili. Tranne Okinawa e l'isola di Shikoku, gli oggetti possono essere firmati in uno o due giorni in generale. L'industria logistica giapponese è piuttosto matura, con il più alto livello di raffinata gestione logistica al mondo e l'intera diffusione della distribuzione regolare. Con Amazon FBA, i venditori cinesi possono offrire ai consumatori giapponesi la consegna prioritaria che può raggiungere lo stesso giorno e il giorno successivo.

È noto che le compagnie espresse giapponesi sono principalmente tre, yamato, sagawa di emergenza e poste giapponesi. Ma per la dogana sono severi l'ispezione dei prodotti, non professionale o non conforme ai requisiti per dichiarare le merci, incontreranno spesso ispezioni e ritenute, con conseguenti molti costi e ritardi.

Trova prodotti vincenti su cui vendere app.cjdropshipping

Facebook Comments